Prova della nuova Manitou Mattoc Pro 2

In: News Bike Village Nodica Su: domenica, dicembre 11, 2016

Finalmente disponibile la nuova Manitou Mattoc Pro 2 e subito la prova!

Dopo mesi di attesa finalmente riusciamo a testare la nuova Mattoc Pro 2.

Con un’escursione di 160mm, steli di 34mm e possibilità di regolazione del precarico, estensione e compressione alle alte e basse velocita, Mattoc pro 2 è la nuova arma Manitou per le moderne bike da trail e enduro.

La forcella si presenta in un aspetto sobrio con il caratteristico archetto di irrigidimento Manitou dietro gli steli, i foderi sono costruiti in lega di alluminio 7075, cosi come gli steli, mentre la corona e le sedi dell’asse passante sono in magnesio per garantire la massima rigidità.

Sulla sommita degli steli, a sinistra troviamo la vavola del precarico aria mentre a destra la regolazione della compressione alle basse e alte velocità - che permette il bloccaggio della forcella - , il registro HBO per la regolazione della durezza del fine corsa ed il  registro del rebound è posizionato sotto il fodero destro.

Nella scatola troviamo un kit di adesivi per personalizzare la forcella in base al colore della bike e un paio di spessori per la riduzione del volume della camera d’aria in stile Token di Rockshox.

La nuova Mattoc è stata montata su una GT Sensor; bike risultata efficace ed equilibrata nei trail locali.

 

La forcella è da subito scorrevole, anche se bisognosa di un buon rodaggio, lineare nella compressione e progressivamente sensibile ai registri;  se ne apprezza la rigidità torsionale garantita dal sistema di bloccaggio dell’asse passante anteriore Hexlock da 15mm con serraggio a chiave esagonale, essenziale e preciso nel bloccare il cerchio.

https://youtu.be/PoHARLbIbvA

Come prima uscita la nuova Mattoc si è comportata bene, buono il sostegno offerto dalla camera d’aria di grande volume; volutamente non abbiamo inserito nessun spessore per apprezzarne la linearità. Cosi facendo abbiamo utilizzato tutta la corsa disponibile, favorendo il corretto assestamento delle boccole.

Abbiamo lasciato i registri quasi completamente aperti ( tre scatti sulla compressione sia alle alte che le basse velocità e 2 scatti di rebound), l’olio, a nostro avviso, di una viscosità abbastanza elevata, unito alla fredda mattina, rende fin troppo controllata sia la compressione che la distensione, sarà comunque da rivedere quando la forcella si sarà sciolta a dovere.

La nuova Mattoc Pro 2 è dotata di un interessante upgrade, la cartuccia IRT che una gestione più raffinata della risposta elastica, rispetto alla cartuccia IVA permette di alzare maggiormente la curva di compressione nella parte intermedia della corsa.

La cartuccia IRT - in foto - consiste in una camera separata da un piattello flottante; con i classici token, per modificare la progressività della molla, dobbiamo smontare la testa della forcella, mentre con L’upgrade IRT possiamo gestire la progressività variando la pressione dell’aria tramite l’apposita valvola.

Al di la dei grafici forniti dal costruttore ci riserviamo di provare questo upgrade quando avremo apprezzato tutte le qualità della forcella in configurazione standard che già riesce ad adattarsi alle più svariate esigenze.

La Nuova Mattoc pro 2 è gia disponibile da Bike Village Nodica al prezzo di 529 Euro!!!

https://www.bikevillagenodica.com/home/449-manitou-mattoc-pro-2.html?search_query=mattoc&results=3

Commenti

Lascia il tuo commento